Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Come scommettere: guida ai pronostici - Pronostici Gratis

Come scommettere: guida ai pronostici

Guida

Negli ultimi anni è cresciuto il movimento degli scommettitori sportivi, soprattutto intorno al mondo calcistico. E, di conseguenza, si è sempre alla ricerca di quelle sorte di guru in grado di dare dritte sulle singole partite. Ovviamente, il calcio non è una scienza esatta. Ma è questo a renderlo bello. Dalla parte degli scommettitori, può capitare di dare fiducia alla squadra capolista che, però, crolla in casa contro l’ultima in classifica, magari già retrocessa. Di conseguenza, un pronostico non sarà mai sicuro al 100%. Di certo, però, ci sono quelli che sfiorano la perfezione, perché frutto di uno studio approfondito dell’incontro in sé. Noi proviamo a darvi una guida per muovervi in questo mondo rischiando il meno possibile.

Guida

Guida scommesse: occhio alle statistiche

Non fidatevi a occhi chiusi di chi vi parla per sensazioni. I numeri nel calcio, spesso, sono molto indicativi. Ci sono ottimi siti in cui i pronosticatori scrivono parole e parole: gli incroci del passato, la media gol in casa, in trasferta, i punti messi in cascina con un determinato giocatore o persi a causa dell’assenza di un campione piuttosto che di un altro. Insomma, se proprio dovete andare a sensazione…perché seguire quelle di altri? Tirate una moneta e non pensateci più!

Inoltre, un consiglio. Occhio alle condizioni meteo, che spesso condizionano una partita: basta pensare al famoso Perugia-Juventus. Com’è noto, infatti, le squadre tecniche, interessate a fare gioco, rischiano grosso nel fango.

Un’altra accortezza riguarda poi il movimento delle quote: nei finali di stagione, infatti, molte partite finiscono nel mirino dei bookmakers, che prontamente le tolgono dai palinsesti dopo una grossa mole di giocate su un determinato segno, prima ovviamente di avere abbassato la quota stessa. Voi monitorate quel tipo di quota e, prima della cancellazione, puntateci qualche euro. Potrebbe essere più sicura questa specie di “scorciatoia” invece di  affidarsi ad occhi chiusi a un pronosticatore che, in fin dei conti, quasi certamente non conosciamo nemmeno…

Guida

Guida scommesse: la Serie A

Da sempre, in Italia, la Serie A è il campionato che registra la più grande mole di giocate da parte degli scommettitori. Anche perché, sulla carta, è il torneo meno complicato e in cui si registrano meno sorprese rispetto a tutti gli altri.

I calciatori, poi, sono noti a tutti. E le notizie corrono più velocemente su tv, giornali e siti web, dato il grande interesse (e il grande business) che gira intorno alla massima serie. Senza dimenticare l’ormai fenomeno acclarato del Fantacalcio, che “costringe” tutti i fantallenatori a seguire con notevole partecipazioni le vicende delle squadre dei giocatori che hanno nella loro fantasquadra. Conoscendo così gli infortunati, gli squalificati, i rigori segnati e quelli sbagliati, il momento di forma o di flessione di ogni compagine partecipante al suddetto campionato.

Inoltre, essendo sempre sotto l’occhio vigile delle telecamere, italiane e non, è più difficile assistere a partite “aggiustate”. Che comunque, a fine anno, puntualmente si verificano, con conseguente sospensione delle giocate e cancellazione della partita dal palinsesto da parte dei bookmakers. Le quote non sono eccezionali quando si tratta di appoggiare la vittoria di una big, ma pagano diverse volte la posta se si indovina il successo di una piccola squadra provinciale, magari a “San Siro”, che viene da una serie di risultati negativi. E poi, proprio perché, comunque, a fine stagione qualche partita dal “pronostico facile” salta fuori, c’è la possibilità di fare qualche puntata teoricamente facile e prevedibile. Ovviamente sempre prima che i bookmakers optino per eliminare la partita: ostacolo che si può superare con una discreta dose di tempestività.

Guida

Guida scommesse: non esistono pronostici sicuri al 100%

Non c’è mai la sicurezza di indovinare l’esito di una gara di calcio. Semplicemente perché, a differenza di altri sport, come il basket, gli episodi contano in maniera spropositata. Per esempio, se Lebron James sbaglia un tiro libero colpendo il ferro, non è detto che la sua squadra uscirà dal campo sconfitta. Invece, se Cristiano Ronaldo calcia un rigore sulla traversa, è possibile che la partita non si sblocchi. O meglio ancora. Se un Tony Parker, dopo il 5° fallo, non può più subentrare sul parquet, la sua squadra non giocherà in inferiorità numerica. Se Julio Cesar, invece, viene espulso, la situazione è comprensibilmente ben diversa. E, forse, compromessa.

Diciamo che per avvicinarsi maggiormente a una scommessa dall’esito sicuro si deve essenzialmente scommettere su un evento live. I guadagni variano sensibilmente. Pensate alla finale di Champions tra Milan e Liverpool. Dopo il 2-0, scommettere sul Milan avrebbe pagato pochissimo. Sul 3-0, sicuramente, i bookmakers avranno impedito di puntare sui rossoneri. Sullo stesso parziale, però, provate a immaginare la quota sul possibile pareggio del Liverpool: con 3 euro avreste guadagnato almeno 1000 volte tanto.    Questi risultati pazzi dimostrano che la sicurezza non potrà mai essere totale, ma parziale e relativa.

Forse, i pronostici più sicuri, sono quelli relativi alle gare di ritorno di una competizione. Quando, analizzando il risultato dell’andata, si può ipotizzare quello che succederà nei 90’ minuti successivi. Magari una squadra sarà costretta a sbilanciarsi, quindi giocare un over 1,5 (di fatto almeno 2 gol complessivi nell’incontro) potrebbe essere la scelta giusta per portare a casa, comunque, cifre minime. Non occorre essere ingordi, questo è un consiglio che molti ignorano, presi da mire di facili guadagni che spesso, però, si traducono in una voglia di recuperare soldi persi giocando somme sempre più ingenti. E’ un gioco, non deve diventare un vizio.

Guida

Guida scommesse: i sistemi

Un metodo per aumentare le possibilità di vittoria è quello di “rifugiarsi” in dei sistemi , magari prendendo in esame cinque partite. Giocando poi 2 fisse e 3 doppie: facendo così, ovviamente, bisogna scommettere un po’ di più. Serve tanta pazienza, anche perché bisogna andare alla ricerca di quelle partite cosiddette “tranquille”. Cioè dal pronostico facile, almeno sulla carta. Magari andando anche oltre l’Italia, provando a sfruttare quei campionati in cui i valori tra squadre di alta classifica e bassa classifica sono definiti in maniera ancora più netta e marcata di quanto non succeda nella massima serie della nostra penisola.

Per esempio, la Serie B olandese è nota per i tanti gol segnati. In Spagna, invece, Barcellona e Real Madrid si contendono il primato ormai da anni, vincendo partite con impressionanti goleade.

Correzione d'errore

Guida scommesse: tipologie di giocata

Clicca sulle singole voci per scoprirne di più!

Singola

Multipla

Raddoppio

Triplicazione

Pari e dispari

Integrale

Correzione d’errore

Rispondi