Ranieri amareggiato: "Leicester, mi hai tradito" - Pronostici Gratis

Ranieri amareggiato: “Leicester, mi hai tradito”

Ranieri
Sono passati quasi due mesi da quando Claudio Ranieri è stato esonerato dal Leicester. Era il 23 febbraio. “Dopo aver vinto il campionato inglese, regalando al mondo una splendida favola, ti aspetti che nei momenti di difficoltà ti venga almeno concesso un bonus. La gara col Siviglia, un club che ha vinto le ultime tre edizioni dell’Europa League, era il segnale che il Leicester stava tornando. Io ero tranquillo dopo quella partita. Invece…”.

Ranieri

Ranieri: “Non mi hanno fatto fuori i giocatori”

Invece no. Claudio Ranieri si è raccontato sulle colonne della Gazzetta dello Sport. “Non so chi mi ha voltato le spalle, non vado dietro a gelosie, invidie, giochi di potere. Posso solo dire che la scorsa stagione già c’erano stati dei problemi all’interno del club. Ma il Leicester nel 2014-15 confermò il mio predecessore, Pearson, dopo 6 ko di fila. Io dopo 5, e dopo la conquista del primo titolo inglese e con la squadra vicina alla qualificazione ai quarti di Champions, sono stato esonerato. Non credo che a farmi fuori siano stati i giocatori. Sono sempre i dirigenti e i presidenti che decidono le sorti di un club”. Poi uno sguardo al futuro. “Ho ricevuto offerte, anche da nazionali, europee e non solo. Voglio pensare bene e scegliere il programma che mi appassiona di più”. Qualcuno aveva ipotizzato un ritorno in Italia, ma per il momento sono solo voci: il tecnico non ha ancora deciso.

Il tecnico, già in Inghilterra, aveva già risposto alla domanda “si è sentito tradito da qualcuno?”. Ranieri ha detto di aver “sentito molte storie in proposito. Potrebbe essere stato qualcuno alle mie spalle. Avevamo avuto un problema analogo l’anno prima, ma abbiamo vinto il titolo. Magari queste persone, quest’anno, quando abbiamo iniziato a perdere, hanno spinto un po’ di più per farmi fuori?”.

Rispondi