Pronostico Inter Napoli (Serie A) - Pronostici Gratis

Pronostico Inter Napoli (Serie A)

Inter

Ultima spiaggia, almeno per salvare l’orgoglio e la dignità. L’Inter di Stefano Pioli riceve al Giuseppe Meazza il Napoli di Maurizio Sarri. I neroazzurri sono settimi con 56 punti, non vincono da cinque turni in cui hanno raccolto appena due punti. L’Europa League comunque è ancora lì, a un passo, distante due soli punti. I campani invece sono terzi con 71 punti, a quattro dalla Roma (e quindi dall’accesso diretto alla Champions League, senza dover passare dai preliminari). Con una vittoria blinderebbero il terzo posto: Lazio e Atalanta, infatti, sono a sette punti. Si gioca domenica 30 aprile alle 20:45. Match valido per la 34^ giornata del campionato di Serie A. Vi proponiamo il nostro pronostico, i nostri consigli e la nostra analisi delle migliori quote e delle probabili formazioni.

Inter

Le migliori quote di Inter Napoli

QUI INTER – Alla Pinetina non recupera Ansaldi, salgono le quotazioni di Murillo in difesa al posto di Nagatomo. Cercano posto Brozovic e Banega nell’11 di partenza, insidiati Kondogbia e Joao Mario. Allenamento a parte venerdì per Perisic, in preallarme Eder.

QUI NAPOLI – Si prospetta ancora una partenza dalla panchina per Milik, in attacco conferma per Mertens, Insigne e Callejon. A sinistra della difesa dovrebbe spuntarla Strinic, salgono le quotazioni di Diawara in regia.

Pronostico consigliato e probabili formazioni di Inter Napoli

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Nagatomo; Kondogbia, Gagliardini; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Pioli.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

I precedenti giocati dalle due squadre a Milano, dal 2000 ad oggi, sono dieci. Il bilancio è di sette successi neroazzurri, uno ospite e due pareggi. Il nostro pronostico è sulla vittoria dell’Inter, pagata 3.10 da William Hill (migliore quota). Proviamo a rischiare, anche se la squadra favorita è oggettivamente quella di Maurizio Sarri.

Rispondi