Pronostico Cagliari Sassuolo - Pronostici Gratis

Pronostico Cagliari Sassuolo

Cagliari

Ultimo sforzo. Il Cagliari e il Sassuolo chiudono il loro 2016 affrontandosi in Sardegna. I padroni di casa sono reduci da due sconfitte di fila e hanno raccolto appena quattro punti nelle ultime cinque giornate. Stesso bottino del Sassuolo, falcidiato dalle assenze. I rossoblù hanno 20 punti, tre in più rispetto ai neroverdi. Il vantaggio sulla zona retrocessione, comunque, al momento è netto: il Crotone, terzultimo, ha 9 punti. Si gioca giovedì 22 dicembre alle ore 20:45. Match valido per la  18^ giornata di Serie A. Vi proponiamo il nostro pronostico, i nostri consigli e la nostra analisi delle migliori quote e delle probabili formazioni.

Le migliori quote di Cagliari Sassuolo

QUI CAGLIARI – Sotto osservazione ad Assemini le condizioni degli acciaccati Barella, Melchiorri e Di Gennaro, in dubbio contro il Sassuolo. Mancherà Isla per squalifica, occasione per Capuano in difesa. Possibile poi il rilancio di Joao Pedro dal 1′ minuto.

QUI SASSUOLO – Mister Di Francesco ritrova Peluso a disposizione, scontata la squalifica. Ristabiliti Pellegrini e Missiroli, quest’ultimo insidia la titolarità del giovane Mazzitelli. Avanti Ragusa dovrebbe ancora essere preferito a Matri.

Pronostico consigliato e probabili formazioni

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Bruno Alves, Ceppitelli, Capuano; Dessena, Tachtsidis, Padoin; Joao Pedro; Sau, Farias. All. Rastelli.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Antei, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Sensi, Pellegrini; Ricci, Defrel, Ragusa. All. Di Francesco.

I precedenti tra Cagliari e Sassuolo sono solamente due, entrambi giocati in Serie A. Il primo risale al 1° dicembre 2013, 2-2. Il 24 gennaio 2015, invece, 2-1 per i padroni di casa. In sostanza, la Sardegna rappresenta un tabù per il Sassuolo. Il nostro pronostico è sulla giocata Gol di entrambe le squadre, pagata 1.62 da Unibet (migliore quota). A prescindere dal risultato di questa ultima sfida del 2016, Eusebio Di Francesco non vede l’ora di appendere il nuovo calendario. Gli ultimi mesi di quest’anno, infatti, sono stati un’agonia: troppi infortuni.

Rispondi