Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
I primi 50 anni di Roberto Baggio - Pronostici Gratis

I primi 50 anni di Roberto Baggio

Baggio, Totti e Del Piero. Chi è nato negli anni Ottanta probabilmente ha in mente le giocate di questi tre campioni per descrivere il meglio del calcio italiano visto in prima persona. Oggi il Divin Codino festeggia i suoi 50 anni. Una vita, la sua, affascinante sotto ogni punto di vista. Arrivato dalla provincia vicentina, più precisamente dal comune di Caldogno, ha dovuto fare i conti con degli infortuni che gli hanno eroso la cartilagine di entrambe le ginocchia. Nonostante questi problemi si è sempre rimesso in piedi, ritirandosi a 37 anni per porre fine al dolore fisico.

Roberto Baggio, la classe al servizio del calcio

Vicenza, Firenze, Torino sponda Juventus, poi Milan, Bologna, Inter e Brescia. Una carriera tutto sommato modesta a livello di club: due scudetti, una Coppa Italia e una Coppa Uefa. Troppo poco per un genio, che è entrato nell’Olimpo dei più grandi nonostante un calcio di rigore tirato sopra la traversa nella finale del Mondiale ’94 contro il Brasile. L’anno prima, con la maglia della Juventus, aveva incantanto il pianeta. Tanto da riuscire a vincere il Pallone d’Oro. E sfiorando il bis 12 mesi dopo, arrivando secondo alle spalle di Stoichkov. Nonostante tutti i problemi possibili fisici, ha collezionato 699 presenze e 318 gol tra club e Nazionale. Ha fatto la storia del calcio, e dal calcio è voluto uscire una volta appese le scarpette al chiodo, salvo qualche tentativo dirigenziale subito accantonato. Tanti auguri, Roby. Sei stato un artista.

Rispondi