Mourinho: "Dopo Neymar si spenderà tanto per tutti" - Pronostici Gratis

Mourinho: “Dopo Neymar si spenderà tanto per tutti”

Mourinho

“Il problema non è Neymar: il problema sono le conseguenze di Neymar”. Parole di José Mourinho, intervistato in merito all’affare dell’estate. E, per adesso, del secolo. Il brasiliano è un giocatore del Paris Saint Germain, che lo ha strappato al Barcellona pagando la clausola rescissoria fissata a 220 milioni di euro. L’attaccante diventa il giocatore più pagato di sempre.

Mourinho

Mourinho: “Il problema sarà il neymarismo”

“Per la cifra che pagherà il Psg non mi sento di dire che è troppo. Neymar è uno dei migliori giocatori del mondo e ha un potenziale enorme al quale senz’altro il Psg ha pensato prima di organizzare l’affare. Il problema è che adesso avremo sempre più giocatori che costeranno 100, 80, 60 milioni di euro… Avranno tutti un valore tecnico commisurato al prezzo?». Insomma, il problema non è Neymar ma il “neymarismo”. Ovvero quell’effetto perverso che determinerà l’aumento medio dei prezzi, dunque anche quello dei giocatori mediocri e scarsi. Il Manchester United di José Mourinho, nel 2016, aveva stabilito il recordo del trasferimento più costoso con i 105 milioni di euro pagati alla Juventus per Paul Pogba. «Quando noi spendemmo quella cifra dissi che non era eccessiva e lo confermo — spiega Mourinho —. Eccessive sono le spese per i giocatori di bassa qualità, quelli sopravvalutati». Record stracciato da Neymar e dal Psg.

Un altro aspetto del problema è evidenziato dal tecnico del Liverpool, Jurgen Klopp, le cui perplessità invece riguardano il Financial Fair Play e la sua applicazione. «Credevo che il fair play finanziario fosse stato creato proprio per evitare situazioni come quelle di Neymar. In realtà è più un insieme di consigli che di regole vere e proprie. E io questo proprio non lo capisco».

Rispondi