Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Milan, profondo rossonero. E Donnarumma... - Pronostici Gratis

Milan, profondo rossonero. E Donnarumma…

Milan

La profezia di Vincenzo Montella non consola il popolo rossonero. «L’Europa League si deciderà all’ultima giornata». L’adrenalina del derby ha offuscato le menti e ha condizionato il rendimento del Milan, al punto da subire una lezione dal ben organizzato Empoli. Ma Montella ha la sua teoria che sviscera attraverso una domanda ai giornalisti. «A inizio stagione immaginavate di provare certe emozioni e di occupare questa posizione di classifica?». E poi: «Siamo in linea con gli obiettivi, siamo stati fuorviati da certi risultati».

Milan

Il Milan ancora in corsa per l’Europa

Nelle ultime quattro partite i rossoneri hanno raccolto cinque punti contro Pescara, Palermo, Inter ed Empoli. Anche se ogni partita ha avuto una storia diversa. Contro l’Empoli, che ha vinto 2-1 grazie alle reti di Mchedlidze e Thiam, Montella ha visto una squadra che ha prodotto molto ma ha sprecato all’inverosimile. Minimizzando, però, sulle responsabilità del reparto arretrato che ha comunque grandi colpe su entrambi i gol.

La giornata no degli esterni (Suso ha anche sbagliato un rigore), l’atteggiamento incomprensibile tenuto per un’ora e l’inconsistenza del centrocampo hanno fatto il resto. Quest’ultima è la chiave da cui ripartire per costruire un futuro migliore. Montella adesso ha un altro difficile compito, tenere la squadra concentrata sull’oggi. «Vorrei che si parlasse meno di futuro e più di presente». Ma è innegabile che certi ragionamenti vadano fatti già da adesso.

Rinnovi: il Milan saluta De Sciglio e prova a convincere Donnarumma

Ieri la società ha detto addio a Mattia De Sciglio, uscito dal campo tra una bordata di fischi. Ma il peggio è avvenuto dopo, quando sulla rampa del garage dello stadio è stato vittima di un’aggressione da parte di un gruppetto di pseudo tifosi. Se la sono presa con lui e con la sua famiglia. Alcune ricostruzioni parlano di spintoni e qualche ceffone all’indirizzo del padre. Montella amareggiato aveva tuonato: «Mattia è un ragazzo serio, un professionista e non merita questo tipo di atteggiamento».

Anche alla luce di questo episodio, il rinnovo contrattuale sembra impossibile. Non è un mistero che il giocatore sia corteggiato dalla Juve. Così come Donnarumma. Il diesse Massimiliano Mirabelli ha detto: «Abbiamo visto nei suoi occhi la voglia di rimanere, ora dobbiamo affrontare la parte più difficile, l’incontro con il suo agente». Il summit con Raiola, quindi, è in procinto di essere fissato. Lì inizierà il braccio di ferro. La difficoltà sarà tenere il portiere lontano dalle distrazioni, per concludere nel migliore dei modi la stagione.

Rispondi