Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Mihajlovic carica il derby: tifosi e magazzinieri in sala stampa - Pronostici Gratis

Mihajlovic carica il derby: tifosi e magazzinieri in sala stampa

Tutti insieme contro la Juventus. Non solo gli undici in campo, ma anche tifosi e magazzinieri. Questo è il messaggio lanciato da Sinisa Mihajlovic, l’allenatore del Torino, che nella conferenza stampa della vigilia ha scelto di far sedere accanto a lui anche chi la domenica non indossa le scarpe da calcio.

“Oggi sono con me persone che giocheranno insieme a noi. Renato Cornaglia, detto ‘Socrates’, 60 anni, da sempre tifoso del Toro: ha visto l’ultimo Scudetto, le retrocessioni, e non ha mai rinnegato il suo amore per il Toro. Domani giocherà insieme a noi. E poi c’è Luca Finetto, magazziniere che ci accompagna nel lavoro quotidiano. Anche lui domani giocherà con noi perchè i nostri risultati non dipendono solo dalle parate di Hart e dai gol di Belotti. E poi c’è Amos Ferrini, il figlio di Giorgio, che ci ha ha lasciato troppo presto, ma guarda da lassù tutte le nostre partite. E poi c’è Marco Benassi, che anche lui si spera sarà in campo domani”.

Il primo derby torinese di Mihajlovic

In carriera, Sinisa Mihajlovic ha giocato tanti derby, alcuni anche da allenatore. C’è quello di Genova, quello di Roma e ovviamente quello di Milano. Bene, adesso calerà il poker con quello di Torino: “Io cerco sempre di essere lucido. Il derby è sempre una partita particolare, per tutti. Ma ho passato questi giorni tranquillo e sereno. Vivo il derby come ogni altra partita. Il derby è una delle partite più facili da preparare. Non c’è bisogno di caricare a pallettoni i giocatori. Perchè c’è il rischio che poi siano bloccati, al contrario. E’ una partita che vale tre punti e vogliamo prenderceli”.

Rispondi