L'Inter su Bernardeschi, pronti 35 milioni - Pronostici Gratis

L’Inter su Bernardeschi, pronti 35 milioni

Bernardeschi
Faccia a faccia per Federico Bernardeschi, come riferiscono Matteo Brega e Luca Taidelli sulla Gazzetta dello Sport di oggi. Nel suo tour esplorativo, in attesa che la cessione giusta stappi il mercato in entrata, l’Inter ha approfondito il discorso per il giocatore della Fiorentina e della Nazionale. Un incontro tra il ds nerazzurro Piero Ausilio e l’agente del giocatore Beppe Bozzo. Un incontro per fare il punto della situazione anche sulle altre pretendenti al 23enne di Carrara. Che piace pure alla Juve e all’estero. Anche se qualche ora fa Marotta, uomo mercato bianconero, ha dichiarato che il giocatore non sia nel mirino dei campioni d’Italia. I Della Valle però pretendono 50 milioni. L’Inter proverebbe a stare sui 35, inserendo una contropartita tecnica. E l’Inter potrebbe superare la proposta viola (4 milioni) d’ingaggio. Sarebbe il primo colpo di questa sessione di mercato. Sarebbe una risposta all’altezza del mercato dello scatenato Milan (caso Donnarumma a parte, ovviamente).

Bernardeschi

Nell’affare Bernardeschi potrebbe rientrare Caprari

Mentre Sabatini è volato a Nanchino e tornerà martedì, dopo l’incontro con Bozzo, Ausilio è partito per Roma per incontrare Antonio Romei. Ossia il rappresentante del presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero. Anche se all’Inter piace pure Luis Muriel, si è parlato di Skriniar e dello stesso Caprari. Il giocatore, cresciuto nel settore giovanile della Roma, è stato comprato a gennaio dai neroazzurri. La società milanese ha però deciso di lasciarlo in prestito al Pescara. L’attaccante esterno è stata una delle poche note liete del club abruzzese nella stagione chiusa con la retrocessione in Serie B.  Con Zeman è cresciuto tanto, riuscendo anche a segnare diversi gol. Firenze potrebbe rappresentate un importante trampolino di lancio, soprattutto nell’anno del mondiale. Ventura, e lo attestano le convocazioni del suo corso, ha già dimostrato di credere molto nei giovani calciatori italiani di Serie A.

Rispondi