Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
La Juventus blinda Bonucci: rinnovo fino al 2021 - Pronostici Gratis

La Juventus blinda Bonucci: rinnovo fino al 2021

Bonucci

Blindato. La Juventus riparte dalle certezze. Uno dei top player bianconeri, Leonardo Bonucci, ha firmato stamattina il rinnovo. Il difensore laziale ha siglato un contratto che lo lega alla Vecchia Signora fino al 2021. Un messaggio chiaro alle big europee. Il numero 19 fa gola al Chelsea e al Manchester City, vista la stima manifestata più volte da Antonio Conte e Pep Guardiola. Il centrale della Nazionale, però, ha scelto ancora una volta la Juventus. “Sono contento di proseguire questo cammino glorioso – dice il giocatore, che aveva rinnovato il contratto soltanto nel 2015 -. Io bandiera? Mi responsabilizza, mi sento parte integrante di questa famiglia…”.

Bonucci, ma non solo. Marotta vuole la Champions League

La Juventus è già matematicamente campione d’inverno con due giornate di anticipo. La vittoria contro la Roma, la più accreditata quantomeno per infastidire i bianconeri, ha già allertato i sarti. Sono pronti a cucire sulle maglie della prossima stagione il sesto scudetto consecutivo. In Italia, quindi, gli avversari fanno fatica. Motivo in più per guardare con serenità agli impegni futuri, soprattutto alla Champions League. Il torneo continentale è una priorità per la Juventus. Agli ottavi di finale incontrerà il Porto. La speranza è quella di passare il turno per poi confidare in un sorteggio benevolo anche ai quarti. Con una squadra del genere, l’obiettivo minimo è la semifinale. Non la pensa così Beppe Marotta, che sogna il trionfo europeo, ma mantiene un basso profilo. Non raggiungere la finale “non dovrebbe essere sentita come una delusione – ha assicurato a ‘Radio anch’io Sport’ -. In questo ciclo di presidenza con Andrea Agnelli siamo sempre stati competitivi, salendo nelle primissimi posizioni del ranking Uefa. Certamente, è un traguardo stimolante che società e tifosi desiderano raggiungere, ma ci sono anche gli avversari. E soprattutto, mentre in campionato i valori assoluti emergono e vince la squadra più forte, nella Champions ci sono delle componenti di imprevedibilità”.

Rispondi