Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Juventus, 30 senza lode: contro il Chievo decide un gol di Pjanic - Pronostici Gratis

Juventus, 30 senza lode: contro il Chievo decide un gol di Pjanic

Una brutta Juventus vince a Verona contro il Chievo, centrando la decima vittoria in campionato e salendo a quota 30 punti. Primo posto blindato, ma il gioco latita e la pausa per le Nazionali non può che fare bene alla squadra di Allegri. La sfida del Bentegodi la decide Miralem Pjanic su punizione. Il bosniaco è stato autore di una partita decisamente anonima, fino alla punizione trasformata a un quarto d’ora dalla fine. Ma i campioni, quelli veri, fanno così.

Nel complesso è tutta la Juventus a non brillare. Priva di due terzi della difesa, con Chiellini infortunato e Bonucci in panchina, perde Barzagli dopo appena un minuto, per un colpo alla spalla. L’ex del Chievo lascia il posto proprio a Bonucci. I problemi veri però sono a centrocampo: Sturaro, Hernanes e Pjanic formano una cerniera sensibilmente diversa da quella composta dal bosniaco, da Khedira e da Marchisio. Davanti, tandem obbligato con Mandzukic e Higuain, vista l’indisponibilità di Dybala.

Pjanic, terzo gol in campionato con la Juventus

Pjanic è come quei grandi specialisti nel tiro da tre punti nella pallacanestro. All’ultimo minuto, Sorrentino ha evitato la doppietta del centrocampista bianconero, volando all’incrocio evitando il terzo gol della Juventus e il quarto personale, in campionato, dello stesso Pjanic.

 

Pjanic: “Alla Juventus sono più sereno”

Pjanic nel dopo partita: “Sono felice, l’importante sono i tre punti. Io faccio sempre il massimo, di integrarmi al meglio, ovvio che voglio fare di più. Ma è un calcio differente rispetto a dove stavo prima, c’è meno palleggio, però l’intesa con i compagni sta crescendo. So che le aspettative sono tante, sono in un grande club, ma non sono spaventato, sono sereno, sono appena arrivato. L’importante è vincere, c’è sempre tempo per migliorare le cose. La squadra è importante, miglioro sempre più in allenamento”.

Rispondi