Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Inter, Pioli in bilico: ora spunta Ancelotti - Pronostici Gratis

Inter, Pioli in bilico: ora spunta Ancelotti

Ancelotti
La fatal Crotone. Stefano Pioli rischia di dover salutare l’Inter in caso di mancata qualificazione alle coppe europee. La squadra non vince da diverse gare, ha perso in Calabria alla vigilia del derby che vale la stagione. Ritiro anticipato, in silenzio, per provare a ricompattarsi. Il problema è che dall’esterno le voci sul cambio alla guida tecnica si fanno sempre più pressanti. L’ultimo nome a spuntare è addirittura quello di Carlo Ancelotti.

Ancelotti: “Da bambino tifavo Inter”

Lo scorso dicembre l’attuale allenatore del Bayern Monaco è stato intervistato da Panorama. Ha ripercorso i suoi inizi di carriera, dichiarando che “da ragazzo ero un tifoso dell’Inter, in particolare di Mazzola. Pioli? Lui è un ottimo allenatore. L’Inter sta attraversando un periodo travagliato della sua storia, complice anche il cambio societario. Una persona sola, per quanto brava, non può risolvere tutto. Io sulla panchina neroazzurra? No. L’ho già detto e lo devo per un senso di rispetto alla mia storia”. Ossia al Milan. Il calcio è fatto di persone che cambiano idea, ma Ancelotti non sembra iscritto a quel partito.

Resta dunque il dubbio. Pioli sarà l’allenatore dell’Inter anche nella prossima stagione? Al momento non ci sono certezze, ma i progetti di Suning sono ambiziosi. E la famiglia Zhang si guarda intorno per capire se uno dei pochi allenatori top è disponibile. L’Inter cambierà Pioli solo per un profilo di primissimo livello. In cima alla lista, si sa, c’è Antonio Conte, che per il momento smentisce. Vuole vincere la Premier con il Chelsea e capire le intenzioni di Abramovich in ottica Champions. Il secondo nome è quello del Cholo Simeone. Poi Mourinho, Ancelotti e Guardiola. Tanto bravi e carismatici quanto difficili da muovere. La sensazione è che, comunque, l’avventura di Stefano Pioli sia destinata a finire insieme alla stagione in corso. Un peccato, visto l’inizio. Forse l’unica speranza è alzare la voce nel derby.

Rispondi