Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/prono528/public_html/wp-content/plugins/sporty-fixtures-results-sponsors/sporty-metaboxes/init.php on line 734
Heynckes ci ripensa, è il nuovo allenatore del Bayern Monaco - Pronostici Gratis

Heynckes ci ripensa, è il nuovo allenatore del Bayern Monaco

Heynckes
Il Bayern Monaco sembrava aver scelto Luis Enrique per il dopo Ancelotti. I contendenti? Van Gaal e Tuchel. Alla fine però ha vinto l’amore, il romanticismo, l’usato sicuro. Jupp Heynckes torna in Baviera dopo quattro anni. Nel 2013 aveva vinto tutto nonostante il club avesse già ufficializzato il suo successore, Pep Guardiola. Il triplete di Heynckes (campionato-coppa-Champions) era stato il primo (e unico, ancora oggi) nella storia del club. Una uscita di scena notevole, elegante, da signore: “Ho vinto tutto, mi ritiro”. Così da togliere anche il Bayern dall’imbarazzo per la scelta, ufficializzata in larghissimo anticipo, di affidare la prima squadra a Pep Guardiola.

Heynckes

Heynckes, il traghettatore più vincente del Bayern

Non è stato ritenuto all’altezza, dunque Thomas Tuchel, ex Borussia Dortmund. Con lui c’era già stato un colloquio. Julian Nagelsmann invece non ha avuto il via libera dall’Hoffenheim. La soluzione è temporanea. Heynckes, 72 anni, farebbe da traghettatore fino al termine della stagione. Si tratta del suo quarto ritorno nel club bavarese. La notizia è stata anticipata dal sito della Bild. Esperienza e amicizia gli hanno fatto cambiare idea. La prima deriva anche dai trionfi all’estero. Con il Real Madrid conquistò anche la Champions del 1998, in finale contro la Juve. Don Jupp parla spagnolo, la conoscenza della lingua dei vari Vidal e James Rodriguez. Lo aiuterà adesso nel riavvicinare le due anime dello spogliatoio del Bayern, quella latina e quella tedesca, in conflitto negli ultimi tempi. Ha anche buoni rapporti con i senatori che ha già allenato, da Robben a Neuer.

Rispondi