Buffon contro la Var: "Così è pallanuoto" - Pronostici Gratis

Buffon contro la Var: “Così è pallanuoto”

Buffon

“Cosa penso del Var? Non mi piace, se ne sta facendo un uso spropositato. Parto dal presupposto che bisogna liberare gli arbitri dal mostro. Per poter valutare la loro bravura è necessario che si prendano delle responsabilità, ma non vuol dire che ogni contatto è rigore. Se ne sta facendo un uso spropositato e sbagliato”. Le critiche arrivano direttamente dal capitano della Juventus e della Nazionale, ossia Gianluigi Buffon.

Non solo Buffon, critiche anche da Perotti

Intervistato da Sky, Gianluigi Buffon non si trattiene e si sfoga contro l’utilizzo che si sta facendo della tecnologia video per gli arbitri. “Così sembra di giocare a pallanuoto, è qualcosa di molto brutto. Inizialmente si diceva che doveva essere usato solo per casi eclatanti e questo può essere l’uso giusto – continua Buffon nel suo sfogo -. Lo dico da portiere di una squadra che attacca e vince, tirandomi quindi la zappa sui piedi da solo. Così non è più calcio, diventa pallone da laboratorio. Così non conosciamo nemmeno il valore di un arbitro. Dobbiamo vivere con più umanità tutte le situazioni. Con l’avvento del Var si arrivano ad avere 60 rigori a campionato”.

Nella stessa giornata arrivano le critiche di Perotti, giocatore della Roma. “Il contatto con Skriniar? Nella gara di Genova hanno dato il rigore, e poi qui non era neanche angolo perché ho toccato io la palla. Pensavo fosse chiaro, ma l’arbitro ha detto che non c’era nulla, gli hanno detto che era calcio d’angolo e non ha riguardato il video”. “La partita si poteva chiudere, poi loro sono bravi, hanno fatto il loro dovere e noi non abbiamo avuto fortuna”, aggiunge Perotti, che poi sul Var rincara la dose: “è brutto che ci sia chi sbaglia – dice – anche riguardando la partita con tranquillità in un ufficio con tre o quattro televisori”.

Rispondi