Argentina ko in Brasile, Messi: "Situazione di merda" - Pronostici Gratis

Argentina ko in Brasile, Messi: “Situazione di merda”

L’Argentina è al buio. Nel girone di qualificazione sudamericano, Messi e compagni hanno raccolto 16 punti in 11 gare, rimediandone appena due nelle ultime cinque partite. Il problema è che l’ultima sconfitta è arrivata contro il Brasile, in trasferta. Un 3-0 senza appello, che ha gettato la Seleccion nel panico. Adesso, classifica alla mano, Messi e l’Argentina iniziano ad avere dei grossi problemi. Il Brasile vola, è primo con 24 punti, frutto di 7 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta, con 26 gol fatti e 9 subiti. Praticamente, il miglior attacco e la seconda miglior difesa dopo quella dell’Uruguay (9). Un abisso rispetto ai numeri dell’Argentina, dato che Messi e i suoi hanno segnato appena 11 reti (subendone 12). Uno scempio se si pensa al potenziale offensivo dell’Argentina.

Messi infuriato, “Così si rischia grosso”

Il capitano dell’Argentina ha fatto apertamente autocritica dopo il 3-0 rimediato in Brasile. “C’è da cambiare mentalità – ha dichiarato Messi -, perché quando la testa non gira le gambe non rispondono. Dobbiamo cambiare questa situazione di merda. Certo, giocavamo contro una squadra forte, ma non ci aspettavamo questo risultato. Ci siamo disuniti, sarebbe potuta finire peggio”. Adesso toccherà centrare la vittoria contro la Colombia, terza con 18 punti. Solo due in più rispetto all’Argentina. La situazione non è compromessa, ma tocca darsi una sveglia. E Messi lo sa, per questo ha strigliato i suoi.

Quando Messi disse “Mi ritiro”

Messi, negli ultimi anni, ha perso diverse finali con la sua Argentina. Dal Mondiale 2014 alla Copa America, le delusioni sono state tante. Tanto che, dopo il flop del 2016 (finale persa contro il Cile ai calci di rigore), il 29enne blaugrana ha detto: “Mi ritiro. La decisione è presa, ho fatto di tutto per vincere qualcosa ma non ci sono riuscito”. Per lui, solo l’oro di Pechino con l’Under 23, nel 2008. Troppo poco per uno col Barça ha vinto ogni cosa. Ci ha ripensato, ma una mancata qualificazione al Mondiale potrebbe fargli cambiare idea. Togliendo all’Argentina uno dei suoi giocatori più forti di sempre.

Rispondi