16 Novembre, Italia-Croazia: “Statistiche e pronostico”

16 Novembre, Italia-Croazia: “Statistiche e pronostico”

Domenica 16 Novembre, Italia e Croazia si affronteranno allo stadio San Siro di Milano in un match valido per le qualificazioni ad Euro 2016.

Le due formazioni sono al momento appaiate in vetta alla classifica del girone H con 9 punti, frutto di tre vittorie in altrettante gare. Gli azzurri di Conte hanno disputato una buona partita contro la Norvegia, battuta 2-0, ma hanno poi faticato negli altri due incontri contro Azerbaigian (2-1) e Malta (1-0). La Croazia, invece, è stata fino ad ora un vero e proprio rullo compressore: 3 successi, 9 gol realizzati (di cui 6 solo nell’ultimo match contro l’Azerbaigian) e 0 subiti.

Un avversario, dunque, da non sottovalutare e che tradizionalmente ha sempre saputo metterci in grosse difficoltà. Nei 7 precedenti, infatti, solo una volta l’Italia è riuscita a battere la Croazia: nel primo confronto a Genova datato 1942. In quell’occasione gli azzurri si imposero con un netto 4-0. Poi solo pareggi e vittorie, con un bilancio perfettamente in equilibrio: 3 a 3. Per le due squadre è il secondo faccia a faccia diretto in un girone di qualificazione europeo. La prima volta capitò nel 1994: 2-1 per i croati a Palermo e 1-1 a Spalato. Stesso risultato (1-1) anche nel più recente dei confronti: quello del 2012 nella fase finale di Polonia-Ucraina 2012 (sempre europeii): pareggio che permise comunque all’Italia di passare il turno. Sconfitta amara, invece, quella maturata nel mondiale nippo-koreano del 2002. Gli azzurri, allora guidati da Trappattoni, persero 2-1 ma sul risultato finale pesarono molto le decisioni del direttore di gara, Graham Poll, che annullò due gol regolari all’Italia per fuorigioco.

Al di là della tradizione, la Croazia resta un avversario temibilissimo, di gran lunga il migliore del girone H. Il c.t. Niko kovac, infatti, è riuscito a plasmare un gruppo compatto ed affiatato,con campioni del calibro di Modric, Manduzukic  e Rakitic che innalzano il tasso di qualità della formazione. Un importante banco di prova, dunque, per l’Italia di Antonio Conte che, tranne nell’amichevole con l’Olanda (vinta 2-0), non ha ancora affrontato squadre di alto livello. Inoltre non ci dimentichiamo che in caso di vittoria gli azzurri balzerebbero soli al comando del girone H.

 

Pronostico: 1 Quota: 2.20

Articolo inserito nella categoria Singola.

Rispondi