15 Marzo, Hellas Verona-Napoli: "Statistiche, curiosità e pronostico"

15 Marzo, Hellas Verona-Napoli: “Statistiche, curiosità e pronostico”

Alle ore 18 di questo pomeriggio torna un grande classico della nostra serie A: Hellas Verona-Napoli. Partita dai mille significati e che riporta alla mente ricordi preziosi ad entrambe le tifoserie.

Era la stagione 1984/1985, quando gli scaligeri si imposero con un netto 3-1 sugli azzurri alla prima giornata di campionato. Fu l’inizio di una cavalcata straordinaria che consegnò ai veneti il primo e sin’ora unico scudetto della loro storia. In campo, quella giornata, c’era anche un tale Diego Armando Maradona, all’esordio assoluto in serie A con la maglia del Napoli. L’asso argentino non ripagò, in quella circostanza, il grande entusiasmo dei tanti napoletani accorsi sino a Verona, ma a fine gara riuscì comunque ad accendere gli animi dei sostenitori azzurri con una dichiarazione che passerà alla storia: “Ci sarà la rivincita“. La vendetta, si sa, è un piatto che va servito freddo e la stagione successiva, quella 1985/1986, fu quella buona. Allo stadio San Paolo, il Napoli schiantò il Verona con un perentorio 5-0 e nel pokerissimo finale mise la sua firma personale anche el pibe de oro con un indimenticabile pallonetto da oltre 30 metri. Non è quest’ultima, però, la vittoria più importante degli azzurri contro gli scaligeri. Il precedente più illustre tra tutti, risale ad almeno dieci anni prima di quella partita, per l’esattezza il 29 giugno del 1976. Allo stadio Olimpico di Roma, il Napoli surclassò gli avversari con un tondo 4-0 e conquistò così la sua seconda Coppa Italia.

In totale sono 47 i precedenti in serie A tra le due formazioni con un bilancio che vede i partenopei largamente favoriti con 24 vittorie, 12 pareggi e solo 11 sconfitte. Addirittura, negli ultimi tre scontri, il Napoli ha messo a segno 14 reti, facendo dei veneti una delle sue vittime preferite. Anche all’andata finì con una goleada per gli azzurri: 6-2 il risultato finale, con Higuain assoluto protagonista del match grazie ad una tripletta. Al computo dei precedenti va affiancato anche il momento di forma attuale delle due formazioni. Da questo punto di vista, sino ad una settimana fa il Verona sembrava favorito sugli avversari. Nelle ultime tre gare disputate, infatti, i ragazzi di Mandorlini hanno conquistato 5 punti, mentre il Napoli, che non vince da quattro turni, ne ha guadagnati appena 2. Tuttavia, l’ottima prestazione di giovedì in Europa League, fa pendere nuovamente l’ago della bilancia nei confronti della squadra di Benitez, apparsa veloce, brillante e con un Higuain infallibile negli ultimi undici metri. Da segnalare infine anche un piacevole ritorno tra le file azzurre, con Lorenzo Insigne che torna ad accomodarsi in panchina. Il segno 2 è dunque il pronostico più plausibile per questa partita, così come testimoniato dalla quota di questa giocata che si attesta intorno ad 1.83.

Pronostico: 2; Quota: 1.83

Probabili formazioni:

Hellas Verona (4-3-3): Benussi 22, Sala 26, G. Rodriguez 2, Moras 18, E. Pisano 3, Obbadi 8, Tachtsidis 77, Hallfredsson 10, J. Gomez 21, Jankovic 11, Toni 9.
A disposizione: Gollini 95, Rafael 1, Brivio 28, Agostini 33, Martic 71, Sorensen 5, Greco 19, Campanharo 30, Christodoulopoulos 20, Fernandinho 70, Nico Lopez 17, Saviola 7.
Squalificati: Ionita
Indisponibili: Valoti, Marquez, Marques
Diffidati: Martic, Valoti, J. Gomez, Nico Lopez
All.: Mandorlini

Napoli (4-2-3-1): Andujar 45, Maggio 11, Raul Albiol 33, Britos 5, Ghoulam 31, David Lopez 19, Inler 88, Callejon 7, Hamsik 17, Mertens 14, Higuain 9
A disposizione: Rafael Cabral 1, Colombo 15, Mesto 16, Henrique 4, Zuniga 18, Jorginho 8. De Guzman 6, D. Zapata 91, Gabbiadini 23, L. Insigne 24
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Michu, Gargano, Koulibaly, Strinic
Diffidati: Ghoulam, Raul Albiol, Inler, David Lopez
All.: Benitez

Articolo inserito nella categoria Singola.

Rispondi